Post

Visualizzazione dei post da Febbraio, 2009

Review: Wave-Finder Surf Guide UK & Ireland

Immagine
Wave-Finder Surf Guide. Le guide pocket di immediata lettura.

TitoloWave-Finder Surf Guide UK & Ireland AutoreBlair, LarryPrezzo
€ 11,80CategoriaSurf TravelRilegaturaPaperbackAnno2005EditoreWave Finder Limited


Review: Wave-Finder Surf Guide Indonesia

Immagine
Wave-Finder Surf Guide. Le guide pocket di immediata lettura.



TitoloWave-Finder Surf Guide Indonesia AutoreLarry Blair, Jeremy Goring Prezzo

€ 10,00

CategoriaSurf TravelRilegaturaPaperbackAnno2005EditoreWave Finder Limited



Senegal: una guida sintetica

Immagine
Sono più di quaranta anni che il surf è approdato in Senegal. la sua prima apparizione fu nel 1966 con Endless Summer. Da allora una timida e lunga crescita fino agli ultimi anni. Adesso è centrato nella regione attorno a Dakar: gli spot sono posizionati lungo la costa a nord ed a sud e questo fa si che la conformazione geografica del Senegal sia ideale: si può surfare sia con le swell provenienti da nord (per gli spot esposti a nord) che con quelle provenienti da sud (spot esposti a sud).


Lungo la costa nord e lungo la costa sud troviamo i beach break: a nord i più conosciuti sono Virage, Yoff, Malika e Kayar; a sud lo spot di Tubab Dialaw.
I beach break sono caratterizzati da spiagge lunghissime, con più picchi; fatta eccezione per Virage e Kayar che hanno più la conformazione di baie.
Attorno a Dakar invece troviamo i reef con gli spot di Ngor, Club Med, Secret e Vivier. Ouakam è invece l’onda più conosciuta e più bella di tutto il Senegal. Le swell provengono da nor…

George Greenough: a matter of genius

Immagine
George Greenough è una vera leggenda vivente dela storia del surf, quello che potremmo, non a torto, definire il "Leonardo da Vinci" delle onde. Le significative introduzioni tecniche e stilistiche, quando non vere e proprie invenzioni, generate dalla sua mente geniale, hanno segnato in modo radicale e definitivo la pratica del surf, lo stesso modo di intenderlo, la visione dello scivolare sull'onda e dentro di essa.
E' stato pioniere delle prime forme della fotografia acquatica e inventore a tempo pieno, George è passato alla storia per il suo contributo innovativo al design delle tavole e delle pinne, spesso così precursore da non riscuotere molto successo ai suoi tempi: sue sono le dime delle Greenough fins (la "Stage IV" e la "Stage VI" tanto per citare le più famose), quelle pinne che grazie alla superficie ridotta hanno rivoluzionato il modo di surfare spingendo la manovrabilità delle tavole verso limiti mai provati fino agli …